Contributi per progetti di promozione dell’export e per la partecipazione a fiere internazionali

EmiliaLa Regione Emilia-Romagna ha approvato un bando per il finanziamento di progetti di promozione dell’export e per la partecipazione ad eventi fieristici internazionali; il bando dà attuazione alla linea di azione 3.4.1 del POR FESR 2014-2020.

L’opportunità è rivolta alle piccole e medie imprese.

Il bando supporta due tipologie di progetti:

  1. azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali. Progetti realizzati da piccole e medie imprese non esportatrici o esportatrici non abituali (anche in rete tra loro), finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa. Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa, per un importo complessivo del progetto non inferiore a 50.000 euro:
    • servizi di consulenza prestati da consulenti esterni;
    • Temporary export manager (TEM);
    • certificazioni per l’export (consulenze esterne finalizzate a ottenere le certificazioni di prodotto o aziendali necessarie all’esportazione sui mercati internazionali indicati dal progetto o individuati nel corso del suo svolgimento);
    • partecipazione come espositori ad un massimo di 2 fiere con qualifica internazionale o nazionale svolte all’estero.
  2. partecipazione a fiere internazionali. Progetti realizzati da piccole e medie imprese, singole o in rete, anche già esportatrici, per la partecipazione ad un programma costituito da almeno 3 fiere svolte in paesi esteri. Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa, per un importo complessivo del progetto non inferiore a 20.000 euro:
    • partecipazione come espositori ad almeno 3 fiere all’estero con qualifica internazionale o nazionale; l’impresa può prevedere, in sostituzione della partecipazione a una fiera, l’organizzazione di un proprio evento promozionale all’estero, come l’organizzazione di b2b, visite aziendali, forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room, manifestazioni analoghe organizzate dal richiedente o alle quali il richiedente aderisce;
    • servizi di consulenza prestati da consulenti esterni.

Sono ammissibili le spese sostenute dopo la presentazione della domanda e fino al 31/12/2018.

Il contributo, a fondo perduto, è concesso nelle seguenti misure:

  1. per i progetti di tipologia 1, nella misura massima del 40% delle spese ammissibili e per un importo comunque non superiore a 100.000 euro; il contributo è elevabile fino al 45% per progetti che prevedano un incremento occupazionale;
  2. per i progetti di tipologia 2, nella misura massima del 30% delle spese ammissibili e per un importo comunque non superiore a 30.000 euro.

Il bando prevede due finestre per la presentazione delle domande:

  • a partire dal 15 maggio e fino al 15 giugno 2017;
  • a partire dall’11 settembre e fino all’11 ottobre 2017.

.

 


Per la presentazione della domanda e la gestione della pratica si può fare riferimento a
Equity Agevolazioni

Informazioni